Come ottenere di più dalle vostre operazioni con un carrello di assevimento

Alimentare e bevande, Logistica

La gestione del magazzino coinvolge molte attività fisiche diverse: dallo spostamento e dalla movimentazione di materie prime e prodotti alla garanzia di un flusso continuo e tempestivo di parti e componenti. Tuttavia, una corretta gestione del magazzino non è solo ricevere e trasferire merci; si tratta di trovare modi nuovi e migliori per ridurre i costi e risparmiare tempo. Con l’approccio corretto, non solo è possibile eliminare i rischi del sollevamento manuale, ma creare un’operazione più flessibile ed efficiente nel processo. La linea di carrelli di asservimento da magazzino, impilatori e carrelli con piattaforma ergonomici ed elettrici di TAWI può aiutarti a fare proprio questo.

I recenti sviluppi legati alle supply chain hanno avuto un impatto su quasi tutte le operazioni di magazzino e hanno portato una maggiore attenzione su questo importante anello della catena. Dalla vendita al dettaglio all’industria manifatturiera, è ormai chiaro che una gestione del magazzino più efficiente aumenta non solo la longevità e la sostenibilità, ma anche il reddito e la soddisfazione dei clienti. Tuttavia, è vero anche il contrario. Qualunque sia il tipo di movimentazione dei materiali, o qualunque sia il tipo di operazione di magazzino, una movimentazione impropria vi costerà tempo e denaro. E potenzialmente vi farà perdere clienti preziosi.

Movimentazione manuale: qualsiasi attività che richieda l’intervento umano per sollevare, abbassare, spingere, tirare, trasportare o spostare in altro modo un oggetto o una merce. La movimentazione manuale avviene in ogni operazione di magazzino e può costituire un potenziale pericolo sul posto di lavoro quando richiede ai dipendenti di spostare o movimentare oggetti di peso o dimensioni eccessive o di forma ingombrante o scomoda. È uno dei rischi più comunemente ignorati nelle operazioni di magazzino, con conseguenti infortuni costosi e perdita di produttività.

Massimizzare le prestazioni e bilanciare i rischi

Che le operazioni di magazzino riguardino la logistica al dettaglio o all’ingrosso, la produzione o la fornitura di materiali industriali, alcune esigenze sono sempre presenti. La principale riguarda il trasporto del materiale o della merce dal punto di partenza al punto di arrivo. Un’altra esigenza ineluttabile è che qualsiasi operazione di magazzino o di baia di carico richiede il sollevamento ripetuto di carichi pesanti. Ciò comporta spesso che i dipendenti si pieghino e si torcano, sollevino e spostino oggetti pesanti o assumano posizioni o posture scomode. È opinione comune che gli articoli debbano essere movimentati manualmente laddove possibile, per evitare il rischio maggiore di lesioni – sia per i lavoratori che per i prodotti o i materiali – che può derivare dai carrelli industriali a motore. Ciò non significa, tuttavia, che la movimentazione manuale dei materiali sia priva di rischi.

Le sfide all’interno del magazzino

La movimentazione manuale è causa di logoramento spesso anche di gravi infortuni. Infatti, il sovraffaticamento e lo stress corporeo provocati dalla movimentazione manuale e gli infortuni che ne derivano sono responsabili della perdita di circa un terzo del tempo di lavoro impiegato nelle operazioni di magazzino. Le numerose sfide legate all’accatastamento merci in magazzino, alla distribuzione degli stock alla gestione del reparto di produzione coinvolgono il sollevamento e lo spostamento di ripiani, casse e pacchi nonché la movimentazione di rotoli, barili e scatole di grandi dimensioni (spesso pesanti o di forma non convenzionale e di altezza superiore alle spalle). In ogni fase operativa ci sono rischi sia per i dipendenti che per le merci sollevate e movimentate. Tutti questi fattori incidono sulla produttività e sulla redditività.

Man lifting a green crate with apples in a food storage facility

La maggior parte delle operazioni di magazzino nel settore della vendita al dettaglio, all’ingrosso, in quello manifatturiero o industriale, prevede la movimentazione manuale di articoli pesanti, ingombranti e scomodi e comporta attività ripetitive o fisicamente stressanti e potenzialmente pericolose. Sia che si tratti di spostare barili, cartoni o rotoli, di impilare cartoni su pallet o di spostare singoli componenti o prodotti, gli infortuni da stress dovuti all’esecuzione di queste attività manuali sono la principale causa di infortunio in tutti questi settori. La perdita di produttività e di ore di lavoro è notevole.

Quali sono i potenziali rischi di un sollevamento improprio per i lavoratori?

  • Danni alla schiena e alle articolazioni
  • Distorsioni e stiramenti
  • Fratture e contusioni
  • Tagli e graffi
  • Infortuni debilitanti (o addirittura mortali)

I tipi di infortuni più comuni sono le lesioni alla schiena, distorsioni e stiramenti di altra natura, tagli e lacerazioni. Gli infortuni da stiramento possono derivare anche da attività ripetitive e continue. I dolori e il malessere fisico sono più comunemente avvertiti dai dipendenti a livello di schiena, spalle e braccia. Il malessere o il dolore fisico possono essere causati o aggravati dalle attività di movimentazione manuale sul lavoro, tra cui sollevare, trasportare, spingere e tenere merci e assumere posture corporee prolungate o stressanti. Questi infortuni da movimentazione manuale sono più comunemente conseguenza di uno sforzo eccessivo mentre si solleva, si trasporta, si spinge o si traina un oggetto, di scivolate e cadute durante la movimentazione manuale o di collisioni con oggetti durante la movimentazione manuale.

L’identificazione del rischio – la prima fase per ridurre gli infortuni da movimentazione manuale

L’identificazione dei rischi comporta l’individuazione delle attività che possono causare infortuni o incidenti. Se le vostre operazioni di magazzino comportano una delle seguenti attività significa che esistono margini di miglioramento:

  • Torsioni o piegamenti frequenti o prolungati
  • Sollevamenti al di sopra dell’altezza delle spalle
  • Frequenti posture scomode o movimenti ripetitivi o forzati
  • Doppie movimentazioni non necessarie
  • Carichi movimentati o trasportati su lunghe distanze
  • Carichi difficili da maneggiare o afferrare a causa delle dimensioni, della forma o di altri fattori
  • Articoli fragili o facilmente danneggiabili

Valutare i rischi specifici legati alla movimentazione manuale è fondamentale per implementare soluzioni adeguate.

Woman holding a large box in a warehouse storage room

I lavoratori che svolgono attività di movimentazione manuale sono spesso i primi a notare le aree problematiche e di solito possono indicare le attività che causano malessere o dolore durante il lavoro. Ascoltandoli, di solito si possono trovare idee su modi più sicuri o più efficienti di svolgere il lavoro.

Ergonomia & economia (con i carrelli di asservimento per il magazzino)

L’ergonomia viene spesso interpretata come un semplice miglioramento dell’ambiente di lavoro finalizzato a ridurre al minimo i danni alla salute e al benessere dei dipendenti. Non vi è infatti alcun dubbio che si tratti di un obiettivo ammirevole. Il termine Ergonomia, tuttavia, (che deriva dalle parole greche ergon, che significa lavoro o fatica, e nomos, o leggi naturali) significa letteralmente “scienza del lavoro”. E noi di TAWI abbiamo sempre valorizzato questa definizione più ampia. A nostro avviso, ergonomia significa studiare – e migliorare – l’efficienza delle persone nel loro ambiente di lavoro. Il comfort e la facilità d’uso sono fattori importanti, certo, ma il risultato non è solo un ambiente più sicuro, quanto più efficace ed efficiente. Un luogo di lavoro più efficace e più efficiente è anche più redditizio.

Sollevamento e movimentazione più sicuri

Le aziende innovative riconoscono che riorganizzare o modificare le condizioni di lavoro del magazzino per renderle più sicure e agevoli offre una serie di vantaggi. Eliminare i tipi di sollevamento e movimentazione che causano disturbi muscoloscheletrici riduce gli infortuni sul lavoro e i giorni di malattia. Agevolare le operazioni di sollevamento consente a una gamma più ampia di dipendenti di svolgere le mansioni in questione, facilitando così la selezione del personale, l’assunzione e la fidelizzazione dei dipendenti. Un sollevamento e una movimentazione più sicuri garantiscono meno danni ai prodotti o ai materiali, quindi meno errori e resi. Tutto ciò si traduce in un minor spreco di tempo, denaro e risorse.

Ecco perché siamo così legati alla nostra semplice equazione. Ergonomia=Economia Non è meravigliosa la matematica?

Quali sono i rischi potenziali di un sollevamento improprio per le vostre operazioni di magazzino?

  • Perdita di produttività
  • Operazioni meno efficienti
  • Danni a prodotti e materiali
  • Forza lavoro meno flessibile
  • Aumento delle assenze dei dipendenti

Carrelli di asservimento per magazzino efficienti – c’è sempre un lato positivo

Ogni sfida è anche un’opportunità. La sfida legata alla movimentazione manuale non è diversa. Con un approccio adeguato, è possibile non solo eliminare i rischi legati alla movimentazione manuale, ma anche garantire una gestione del magazzino più flessibile ed efficiente. E la linea di carrelli di asservimento da magazzino, elettrici, con piattaforme ed ergonomici di TAWI può aiutarvi a farlo.

Man walking with a lifting trolley in a warehouse

I nostri sollevatori elettrici sono disponibili in modelli diversi, tutti con un design innovativo e modulare e tutti in grado di essere equipaggiati con un’ampia selezione di utensili di sollevamento, che consentono di sollevare in modo sicuro ed efficiente qualsiasi materiale o oggetto. Ciò permette agli utenti di adattare i sollevatori alle proprie esigenze specifiche, con strumenti appositamente progettati e una serie di funzioni studiate per fornire precisione e controllo ottimali.

Man using a lifting trolley to lift crate from pallet rack

Le caratteristiche peculiari contribuiscono inoltre a garantire la sicurezza dell’operatore e del carico; tutti i modelli sono infatti dotati di un meccanismo di sicurezza che arresta immediatamente il sollevatore se l’utensile urta un oggetto durante la discesa, assicurando che il sollevatore non si ribalti o danneggi qualsiasi cosa si trovi sulla sua strada. Con un carrello da magazzino TAWI, qualsiasi operatore, indipendentemente dall’altezza o dalla forza, può gestire merci fino a 250 kg in modo sicuro e semplice; con i nostri carrelli è possibile sollevare, abbassare, girare, inclinare, ruotare e spostare scatole, fusti, bobine, casse e la maggior parte degli altri carichi più comuni, garantendo una flessibilità senza precedenti alla vostra forza lavoro.

Le soluzioni dei carrelli di assservimento TAWI:

  • Ridurre la fatica e lo stress continuativo
  • Ridurre il rischio di incidenti e infortuni
  • Migliorare la salute e la produttività dei dipendenti
  • Aumentare la flessibilità e la potenzialità dei dipendenti
  • Proteggere le merci trasportate

Inoltre, la funzione QuickLoad, di nostra proprietà, consente di programmare il sollevatore in modo che si fermi esattamente all’altezza di sollevamento necessessaria, facilitando l’impilamento delle merci negli scaffali o il montaggio delle bobine sull’asse della macchina. Le gambe flessibili consentono di regolare la larghezza del carrello in modo da poter sollevare dal basso i pallet e raggiungere la distanza necessaria, migliorando ulteriormente l’utilità e la flessibilità. I nostri carrelli di asservimento mobili, alimentati a batteria, sono particolarmente utili negli ambienti industriali o di produzione e i nostri carrelli in acciaio inossidabile sono progettati per essere facili da pulire e sterilizzare. I carrelli di asservimento TAWI possono anche essere configurati per garantire una movimentazione sicura dei materiali in strutture con requisiti igienico-sanitari rigorosi, come le industrie alimentari o farmaceutiche.

Carrelli flessibili per rispondere a tutte le esigenze

Rispetto ai carrelli elevatori di grandi dimensioni, i carrelli di asservimento TAWI sono compatti e leggeri, il che li rende ideali per la movimentazione dei materiali in aree con spazio limitato o dove le merci sono difficili da raggiungere, e occupano molto meno spazio quando non sono in uso.

Qualunque sia la configurazione scelta, un carrello e una soluzione di asservimento TAWI contribuiranno a eliminare i rischi associati alla movimentazione manuale e a garantire un luogo di lavoro più efficiente e produttivo. Inoltre, i carrelli di asservimento TAWI sono un ottimo investimento. Da soli o in combinazione con altre attrezzature di movimentazione, i nostri carrelli di magazzino riducono i tempi di produzione e migliorano la produttività in quasi tutti gli ambienti di vendita al dettaglio, all’ingrosso, industriali o di produzione.

TAWI è a vostra completa disposizione

In poche parole, i molteplici potenziali pericoli associati alla movimentazione manuale non solo danneggiano i vostri prodotti e il vostro personale, ma anche i vostri profitti. Esistono tuttavia modi per eliminare – o almeno ridurre al minimo – tali pericoli. TAWI può aiutarvi a implementare soluzioni di asservimento migliori che riducano gli incidenti sul lavoro legati allo spostamento, alla movimentazione e allo stoccaggio dei materiali e che si traducano in operazioni di magazzino più efficienti e produttive.

Contattate TAWI oggi stesso per saperne di più su come possiamo aiutarvi a rendere le vostre operazioni all’avanguardia con soluzioni di asservimento innovative e a rimanere efficienti e proficui, qualunque sia il futuro.

Contenuto relativo

Open shipping container filled with various boxes that needs to be unloaded to pallets

Attrezzature di scarico container nel 2024: un’analisi comparativa delle migliori soluzioni tecniche

Nel 2022, il volume dei pacchi spediti a livello mondiale ammontava a oltre 161 miliardi di pacchi. Si prevede che andrà alle stelle raggiungendo i 256 miliardi nel 2027, con un tasso composto di crescita annuale del 59%. Se queste prospettive di crescita del settore possono essere allettanti, per le singole aziende spesso la realtà è piuttosto diversa. Le crescenti pressioni ed aspettative da parte degli acquirenti, a cui si aggiunge la scarsità della manodopera, rendono problematiche queste previsioni di crescita, in combinazione con i punti deboli preesistenti nel settore. Se non gestita in modo corretto, questa crescita potrebbe essere ostacolata da colli di bottiglia nel settore come il carico e lo scarico dei container. In questo articolo abbiamo messo a confronto le migliori attrezzature di scarico container disponibili nel 2024.

Maggiori informazioni

Warehouse worker using mobile vacuum lifter to lift a big box for order fulfillment

La vostra guida per un prelievo degli ordini efficiente

Un prelievo degli ordini non efficiente in magazzino sta rallentando l’evasione delle commesse? Mentre molte operazioni di magazzino possono essere automatizzate, il prelievo degli ordini resta per la maggior parte manuale. In gran parte dei contesti è necessario applicare la logica umana. Detto ciò, il prelievo degli ordini rappresenta il 55% del costo della manodopera generando un elevato potenziale di risparmio su quest’ultima. Tecnologie e attrezzature progettate per un’automazione parziale possono aumentare la rapidità di prelievo da un massimo di 140 a un massimo di 300 colli l’ora. Anche la precisione può passare dal 97% al 99%. 

Scendiamo nei dettagli e parliamo di una serie di strategie logistiche. 

Maggiori informazioni

Hai bisogno di più informazioni? Contattaci qui

Per contattarci vi chiediamo di inviarci una mail a la.it.info@piab.com oppure di contattarci al 011 4143521

Contattateci

Vai